fatece largo …

foto: blitzquotidiano.it
foto: blitzquotidiano.it

Fatece largo che passamo noi, li giovenotti de ‘sta Roma bella, semo regazzi fatti cor pennello e le regazze famo innammorà.

Fatece largo che passamo noi … La Capolista.

Sette partite, sette vittorie. Livorno, Hellas Verona, Parma, Pippe ar sugo, Sampdoria, bologna, Inter. “E’ facile, tutte squadrette ” … Fallo te, rosicone!

Roma schiacciasassi. Solida, ignorante, bella, cinica, precisa. Rifilati tre gol in casa dell’Inter, ma non di una Inter qualsiasi, quella di Mazzarri, tutta cuore e corsa. La Roma, più cuore e più corsa … E più qualità. Una prova di forza imbarazzante.

230 volte Totti. Il Capitano sfodera l’ennesima prova da fuoriclasse stavolta condita da una doppietta. Gervinho una saetta, lo trovi a destra poi a sinistra e quando serve anche in difesa. Florenzi goleador che sfiora la doppietta. Difesa impenetrabile. Strootman, De Rossi e Pjanic tatticamente perfetti, capaci di impostare e distruggere, qualità e corsa al servizio della squadra.

Che la Roma potesse vincere era ipotizzabile, ma che andasse a Milano a stravincere facendo il gioco più avvezzo agli avversari, dimostrando quindi una superorità non solo tecnica ma anche tattica e fisica, è andata contro ogni più rosea aspettativa.

Lo “sportivo” Mazzarri, attento alla forma nel pre gara con ricerca e stretta di mano al collega Garcia, si rivela a fine partita quello che è veramente: un grandissimo rosicone!!

Il primo tempo giocato bene, gli episodi, il rigore. L’Inter ha fatto in pratica due tiri in porta in 90 minuti, ma secondo l’allenatore nerazzurro la sconfitta è immeritata. E’ evidente che ammettere la superiorità degli avversari non fa parte del suo “stile”.

Rifiutare la panchina giallorossa per andare a Milano, come non ringraziarti Mazzarri? Il tuo ripensamento ha permesso a noi tifosi romanisti di godere di questo spettacolare inizo di campionato, di vedere una squadra che gioca bene, corre, soffre, domina … E si abbraccia!

Fatece largo che pasamo noi …